mercoledì 26 ottobre 2011

"Opus Dei, il segreto dei soldi" di Angelo Mincuzzi e Giuseppe Oddo


All'inizio degli  anni 2000 il noto finanziere milanese Gianmario Roveraro, insieme al faccendiere Franco Todescato, al complice Fabio Gnudi e all'amico Filippo Botteri (che acquista da Roveraro il 50% della Eds, società domiciliata a Londra), si imbarca in una misteriosa operazione finanziaria internazionale – il cosiddetto “Affare Austria” -  che fallisce e lo porta alla morte.
Nel 2006, infatti, viene assassinato dallo stesso Botteri e, nonostante l'iter processuale si sia concluso con la condanna in via definitiva degli assassini, restano irrisolte e inevase alcune questioni, ad oggi ancora oggetto d'indagine. 
La vicenda, già esaminata da Franco Stefanoni (“Il finanziere di Dio”), è ben descritta nel recente libro “Opus Dei, il segreto dei soldi”, di Angelo Mincuzzi e Giuseppe Oddo, edito da  Feltrinelli.

mercoledì 12 ottobre 2011

Nuovo libro sull'Opus Dei - oggi in libreria

Che cosa ci faceva Gianmario Roveraro, il finanziere milanese dell'Opus Dei ucciso nell'estate del 2006 in provincia di Parma, con un gruppo di affaristi di basso livello? Perché Roveraro, già numero uno della finanza bianca in Italia, faceva trattative e imbastiva progetti con personaggi strani, sospetti, in alcuni casi già compromessi? E' per rispondere a queste domande che Angelo Mincuzzi e Giuseppe Oddo, inviati del Sole-24 Ore hanno dato alle stampe "Opus Dei, Il segreto dei soldi". Il volume ripercorre la vita di Roveraro, la vicenda processuale e si conclude con la vera rivelazione: i soldi degli affari con uno strano gruppo di persone erano destinati all'Opus Dei.http://affaritaliani.libero.it/milano/gli-affari-dell-opus-dei-111011.html?refresh_ce